Percorsi naturalistici

E’ possibile attraversare il territorio comunale utilizzando la sentieristica qui di seguito riprodotta.

I percorsi consentono di raggiungere località poste sia sul versante destro che sinistro orografico della Dora.

Parte del territorio di Chiomonte è interessato dal “Parco naturale del Gran Bosco” di salbertrand.

Sul versante sinistro è possibile raggiungere in primo luogo la Località Maddalena, già conosciuta come sito archeologico; da questa è possibile raggiungere la Frazione Ramats attraverso una mulattiera plurisecolare debitamente lastricata, di particolare interesse storico a ridosso della quale è possibile ancora scorgere maestosi terrazzamenti e “Barme” di pregevole architettura rupestre.

Giunti nella frazione Ramats è possibile visitare siti di particolare interesse quali: Mulino a vento, Cappella di sant’Andrea senza dimenticare gli innumerevoli forni consortili.

Dalla frazione dipartono innumerevoli sentieri che conducono:

  • alla Cappella Bianca (posizione panoramica);
  • Abitato della Queiriere;
  • Grange Albereja;
  • Grange Rigaud;

per poi raggiungere i Quattro Denti e il conosciuto “Gran Pertus”, opera idraulica del 1533.

Sul versante destro.

Si sviluppano numerosi sentieri e mulattiere che consentono di raggiungere:

Frais attraversando diversi percorsi:

  • Courbaval, Eteizane, Foin, Comba, Saint Peire, Valets, Frais;
  • Panfilo, Ban, Serpeu, Bernard Roux, Sereina, Frais
  • Champrau, Coste, Coudissard, Baltiera, Frais

Arrivati al Frais è possibile raggiungere lo spartiacque attraverso i seguenti percorsi:

  • Carbonella, Orsiera, Arguel, Gran Serin – località quest’ultima in cui è possibile osservare una vecchia fortezza militare eretta nel 1897 a quota 2589 s.l.m., nonché ammirare il sottostante laghetto glaciale. Da questa località è possibile raggiungere la “testa dell’Assietta” o, verso est, il “Colle delle Finestre” attraverso una strada ex-militare alquanto panoramica che passa per la cima più elevata del territorio comunale, il “Ciantiplagna” (quota 2849 s.l.m.) ;
  • Percorso agro-silvo-pastorale che conduce, attraverso la località Clot Rousset, all’alpeggio Clot Des Esanes del Comune di Exilles per poi svilupparsi sul territorio del Comune di Salbertrand con il relativo Parco Naturale del Gran Bosco e raggiungere la località Monfol del Comune di sauze D’Oulx (Sentiero dei franchi);
  • Soubeyrand, Sauzea, Faciacia, Pian Mezdì, dove è possibile, fra l’altro, ammirare il monumento alla Madonna delle Nevi.

Sui percorsi in alta quota è possibile incontrare, nella stagione estiva, la presenza di rigogliosa flora alpina tipica delle Alpi quali rododendri, stelle alpine, genziana, arnica, genepy e orchidee di montagna.

Sul territorio è presente la tipica fauna alpina che ricomprende in particolare: scoiattoli, tassi, caprioli, cervi, cinghiali, camosci, marmotte senza dimenticare i lupi; animali  quest’ultimi tornati spontaneamente sull’arco alpino.

escursionismo

Consorzio Forestale Alta Valle Susa – I sentieri di Chiomonte
Scarica l’immagine (7,65 MB)

Gite escursionistiche organizzate dal CAI – sez. Chiomonte

I commenti sono chiusi.